Autorespiratori ed EEBD

SETTORI DI ATTIVITA'

Gli autorespiratori, indicati per interventi in spazi confinati od in ambiti in cui non vi è certezza della tipologia di contaminante da affrontare, sono generalmente dispositivi funzionanti a domanda ed in pressione positiva, conformi ad EN 137 Classe 1 (uso industriale) oppure classe 2 (uso pompieristico e speciale).

Gli EEBD (Emergency Escape Breathing Device) sono dispositivi di natura più semplice e generalmente dotati di cappuccio con ampio visore e tenuta elastica sul collo, in modo da essere facilmente calzato ed adattarsi alla conformazione di quasi ogni viso. Di tipo automatico, si attivano all’apertura della custodia ed erogano aria a flusso continuo per 10 o 15 minuti.

Questi dispositivi trovano sempre più impiego in ogni contesto in cui l’eventuale fuga dell’Operatore richiede protezione abbinata delle vie respiratorie e del viso (il fumo o le nebbie come potenziali cause di difficoltà visiva e/o lacrimazione). Sono nostri Clienti, oltre alle Industrie a rischio rilevante, anche Ospedali, Case di Cura, Musei, Laboratori Chimici ed Istituti Scolastici. In molte realtà in cui l’evacuazione di numerose persone deve essere gestita, il Custode e/o il Professore indossando tale cappuccio di protezione indicano la corretta via d’esodo e verificano che tutte le persone abbiano lasciato l’area oggetto dell’incidente.

E’ bene ricordare che la direttiva relativa agli EEBD esclude categoricamente l’impiego degli stessi per affrontare un incidente, sono sempre e solo dispositivi di fuga.

FOCUS ON

error: Content is protected !!